Report 1 Settembre

La settimana si chiude al rialzo grazie ai dati positivi dell'economia americana come l'indice dei direttori degli acquisti della zona di Chicago che è salito ad agosto a quota 57,9, contro un'attesa media di 50 e l'indice di fiducia dell'Università del Michigan a quota 63 contro un atteso 62. Wall Street chiude negativa a causa, probabilmente, del rialzo del petrolio salito a 117 dollari al barile, la salita è stata causata dal timore che l'uragano Gustav possa arrecare danni alle strutture petrolifere del Golfo del Messico. Graficamente siamo vicini alla resistenza dei 29000 che se rotti in chiusura potrebbe aprire nuovi spazi di crescita, è possibile una fase di consolidamento fra i 28400/29000 punti.

A2A Sfiora il nostro take profit (max intraday 2.16) e indietreggia. Manteniamo le posizioni ponendoci uno stop in close sotto i 2.10 e lasciando al momento, invariato il take profit.

ACEA Prosegue al rialzo seppur con una diminuzione nei volumi di scambio, rimane fondamentale la rottura in chiusura dei 12 euro dove passa la media mobile dei 200gg che potrebbe accelerare la spinta al rialzo. Confermato lo stop in close sotto gli 11.60 e take profit ambizioso a 12.43.

ERG Finalmente rompe al rialzo i 13,8 e chiude sopra questa quota dando un buon segnale, buoni anche i volumi seppur non elevatissimi. Confermiamo l'operazione e i livelli, stop in close sotto i 13,78 e take profit a 14,83.

PARMALAT il titolo stà lottando contro la resistenza degli 1.89. Proviamo un Buy al superamento convinto di tale livello in particolare sopra il massimo registrato il 18 Agosto. BUY a 1,9360 e stop in close sotto gli 1.89 con take profit ambizioso a 2.080

A lunedì
Scrivi allo Staff

Commenti

Anonimo ha detto…
ERG è entrato su 1.83, ma poi è anche stato stoppato sotto i 13.78.Successivamente è tornato sopra, quindi non è forse più giusto dire di entrare ora .