22 settembre 2008

Report 23 Settembre

Dopo la creazione del fondo pubblico dotato di 700 miliardi di dollari per acquistare strumenti finanziari illiquidi oggi nei portafogli delle banche, secondo i piani della Casa Bianca, si sarebbe ridata stabilità ai mercati. Tutto secondo i piani Venerdì con grandissimi recuperi, ma già oggi appaiono i primi dubbi. La chiusura di oggi sembrava stamane volgere al positivo ma poi, nel pomeriggio, si è deteriorata e le Borse hanno chiuse in territorio negativo con Wall Street che, al momento, sta perdendo oltre 3 punti percentuali creando una situazione ancora una volta preoccupante. I dubbi sul piano Paulson hanno, inoltre, portato a un calo del dollaro e ad con conseguente rialzo del petrolio che arriva a 106 dollari al barile. Graficamente il nostro indice chiude sotto i 27500 creando i presupposti per un ritracciamento almeno sul primo supporto a 27300 anche se il range di breve da seguire è 26200/27500 punti.

ENI il titolo oggi paga lo scotto della cedola allontanandolo momentaneamenre dai 20€. Lasciamo il segnale senza anticiparlo BUY a sopra i 20.53 con stop in close sotto i 20.30 e take profit a 22.25 il petrolio potrebbe aiutare il titolo.

AUTOGRILL Non riesce a rompere la resistenza dei 9.2 e retrocede pesantemente, annulliamo il segnale.

ERG Il titolo è vicino alla media mobile dei 200gg che se rotta in chiusura potrebbe spingerlo al rialzo, BUY sopra i 12.81 con stop in close sotto i 12.70 e take profit a 13.75.

Vista la volatilità del mercato non mettiamo al momento altri segnali.
A domani.

Scrivi allo Staff

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting