11 ottobre 2008

Report 13 Ottobre

In questo week end registriamo la settimana più negativa della storia della nostra Borsa. Anche venerdì la paura e il panico sono stati la linea guida della seduta, a frenare la discesa non è bastato neppure l'intervento straordinario della Consob intorno alle 14 di vietare le vendite allo scoperto su tutto il listino. L'indice S&P/Mib ha perso il 7,1% chiudendo a 20309 punti in compagnia di tutte le Borse Europee Londra -8,8%, Parigi -7,7%, Francoforte -7%. Graficamente, come mi aspettavo (vedi report del 9 Ottobre), si è testato il supporto dei 20300 che hanno retto chiudendo proprio sopra questo valore. La situazione rimane critica perchè la perdita di questo supporto darebbe spazio ad una ulteriore pesante discesa, inoltre non si è mai scesi sotto questa quota negli ultimi 10 anni. Per spiegarmi meglio vi inserisco il grafico a 10 anni dove risulta evidente quanto detto sopra. La volatilità molto elevata ci costringere a dare un ampio margine ad un supporto netto di analisi tecnica. I mercati Americani hanno chiuso in negativo venerdì l'ottava seduta ma, sforzandosi nel trovare un segnale positivo, va registrata l'inversione di tendenza nelle ultime ore che potrebbe aiutare la partenza di Lunedì. Intanto in questo week end assisteremo alle mosse di tutti i governi che cercheranno di dare segnali forti e di fiducia al mercato.



ETF S&P/MIB (ETFMIB.MI) Il nostro ETF segue giustamente l'indice e tracolla con lui facendoci acquistare un'altra quota e accumulando la posizione. Siamo ad una media di 600 azioni a 22.30 (200 a 23,6 + 200 a 22,4 + 200 a 20,70), Non siamo distanti dalla media di acquisto e questo mi da fiducia che chiuderemo positivamente questa operazione, ma siamo costretti a mettere comunque uno stop, vendiamo 300 azioni se il mercato dovesse chiudere sotto i 20.000 punti, ma mi auguro di cuore che questo non accada.

A lunedì

Scrivi allo Staff

 Subscribe in a reader

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting