24 ottobre 2008

Report 27 Ottobre

Giornata disastrosa su tutte le piazze Mondiali, il denominatore comune del mercato è stato il panico. La recessione sembra sempre più diventare un fatto reale e tangibile, sostenuta da una forte riduzione degli utili aziendali e da dividendi ormai decimati per molte società quotate che hanno presentato trimestrali "impresentabili". In mattinata è uscito il dato sul Pil inglese che, per la prima volta dal 1992, registra un arretramento sul trimestre dando il via ad un violento sell off su tutti i mercati. Alla fine il nostro indice segna un ribasso del 5,6% chiudendo a 19879 punti, portando il bilancio da inizio anno a un -48%. I rumors dicono che sono vendite forzate da parte di hedgefund che si vedono costretti a vendere massicci asset azionari a causa delle richieste di riscatto da parte dei loro clienti. Graficamente la perdita dei 20000 punti in chiusura da quel segnale che non avrei voluto ne registrare ne commentare. Segna un minimo mai registrato negli ultimi 10 anni e questo è sicuramente un segnale molto negativo ma l'alta volatilità potrebbe aver creato un falso segnale tecnico. Di fatto, se non recuperiamo subito lunedì in chiusura almeno i 20000 punti credo sia possibile una ulteriore discesa verso i 18895 punti che segnano il ritracciamento del 61,8% dai massimi registrati il 2 Marzo 2000 a 49464 come suggerisce il calcolo del ritracciamento di Fibonacci, per completezza e vista l'eccezionalità grafica allego il grafico settimanale del nostro indice a 10 anni. Difficile dire cosa veramente possa aiutare i mercati a riprendersi da questo KO tecnico, personalmente credo che due eventi saranno fondamentali 1)Le elezioni Americane 2)L'incontro dei G20 il 15 Novembre sul tema dell'economia Mondiale a Washington nel frattempo chi è liquido lo rimanga e chi sta seguendo la nostra operazione di accumulo sull'indice mantenga la fiducia.



ETF S&P/MIB (ETFMIB.MI) Il nostro ETF retrocede pesantemente ma, vista l'elevata volatilità, siamo ancora a livelli accettabili. Poniamo l'acquisto di una ulteriore quota di 200 azioni a 19€ se dovesse ulteriormente scendere, manteniamo il nostro take profit e non impostiamo ancora al momento stop loss sull'operazione (solo perché stiamo facendo un accumulo).

Come anticipato al di là dell'operazione sull'indice non evidenzio nessun segnale multiday su nessun titolo.

A lunedì.

Scrivi allo Staff

 Subscribe in a reader

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting