Report 3 Ottobre

Regina della seduta è ancora una volta l'elevata volatilità sul mercato. La grande incertezza sulla tenuta del sistema finanziario mondiale e il crescente rischio di recessione fanno altalenare le Borse creando terreno fertile solo per gli speculatori intraday. Dopo una mattinata partita in modo molto positivo con un recupero di quasi 3 punti percentuali, nel pomeriggio le vendite si sono pesantemente accanite portando il nostro indice a una chiusura negativa a -1,65%. Da registrare i dati macro deludenti sulle richieste di disoccupazione, cresciute in America sopra le previsioni, e il calo oltre le aspettative degli ordini di fabbrica. Graficamente l'indice ha rotto in intraday la resistenza dei 26300 punti ma la chiusura sotto i 26000 punti rimette l'indice in un clima di incertezza pericolosa.

ETF S&P/MIB (ETFMIB.MI) Ancora una volta la volatilità ci punisce, l'acquisto sopra i 26,30 ci stava tutto tecnicamente ma la non conferma in chiusura fa scattare lo stop in close. Registro l'operazione nello storico ma rimetto nuovamente il trade, in attesa che l'indice passi con più convinzione la quota dei 26.30. BUY a 26.31 con stop in close a 25.9 e take profit a 27,70.

GENERALI retrocede come tutto il listino e si allontana dalla resistenza dei 23,8. Nulla di fatto eliminiamo per il momento il segnale.

IMS Attacco alla resistenza oggi fallito. Manteniamo il segnale BUY a 0.902 con stop in close sotto gli 0.895 e take profit primo a 0.945 sempre con metà quota.

L'applicazione severa degli stop ci sta comunque tutelando in questo anno unico dove in molti si stanno curando le ferite noi, e lo storico lo dimostra, siamo in difficoltà ma non in situazione critica. Quando la Borsa segna un -40% essere in parità lo considero già un discreto risultato. A presto.

Scrivi allo Staff

Commenti