Aggiornamento settimanale

Chiudiamo una settimana ancora caratterizzata dall'alta volatilità ma positiva, in particolare per il nostro indice S&P MIB, che supera le performance dei suoi colleghi Europei. Il rialzo settimanale è un buon +8,29%, il bilancio parziale del mese di Marzo è ancora negativo e segna un -2,19%. Vi allego il grafico a barre mensili dell'SP MIB, si vede chiaramente che siamo ancora ben impostati al ribasso, ma la formazione della candela del mese di Marzo è molto esplicita segna un hammer molto chiaro e pronunciato, non illudiamoci in quanto è necessario aspettare la fine del mese ma mi sembra un segnale degno di nota che se confermato potrebbe essere supportare un inversione incoraggiante che nel medio termine vede il suo naturale approdo a quota 20000/20100 punti. Siccome il grafico è sempre analitico ma interpretativo voi che ne pensate ?


Danieli
Venerdì scatta il segnale di BUY impostato qui. Il trade parte bene e credo sia opportuno tararlo un pochino meglio, abbassiamo lo stop in close sotto i 6,65 e alziamo il take profit a 7.80.

Leveraged S&P/MIB-SG
Rientriamo con una piccola quota sull'ETF in leva sull'indice S&P MIB che questa volta si conferma in chiusura. Manteniamo lo stop loss in close sotto i 7.29 ma alziamo il take profit a 9.33.

A presto.

PORTAFOGLIO POSIZIONI APERTE REPORT NIGHT


Scrivi allo Staff

Subscribe in a reader

Commenti

willi ha detto…
Comparto oil e oil service sotto i riflettori in scia al rialzo del greggio. In una nota sul settore Unicredit spiega che, alla luce dello scenario macroeconomico attuale, l'indebolimento del dollaro e' un pericolo per il settore con i titoli legati alla raffinazione che offrono una maggior esposizione negativa. Denaro su Erg (+4,52%) che dal punto di vista tecnico dopo aver segnato un doppio minimo a 8,40 è proiettato verso i 10,50 complice il rialzo del greggio. A mio avviso si può srfuttare l'effetto leva del covered warrant offerto da bpa strike 9 scadenza giugno info: http://cwtrading.blogspot.com/