Aggiornamento Settimanale

Terza seduta negativa consecutiva quella di Venerdì scorso che fa chiudere la settimana in deciso ribasso l'indice FTSE MIB perde il 3,85% mentre da inizio anno la perdita è del -2,92%.
A zavorrare i listini mondiali è stato il settore finanziario preoccupato dalle parole di Obama che ha proposto misure legislative per limitare le dimensioni dei colossi bancari e vietare loro le operazioni più pericolose come quelle a forte leva finanziaria.

Come sempre nel week end andiamo ad analizzare il grafico del FTSE MIB a candele settimanali per avere una visione a più ampio respiro rispetto al giornaliero che usiamo quotidianamente. Graficamente la forte discesa non ha compromesso il movimento laterale in atto infatti solo la rottura confermata in close settimanale del supporto dei 22200 aprirebbe la strada ad un movimento di trend. DI certo è che l'indice sembra indebolirsi e questo risulta più evidente notando che l'ultimo spunto rialzista non è di fatto riuscito a superare la resistenza dei 23800 punti. Per questa settimana monitoriamo quindi il range 22200/23800 punti con particolare attenzione alla tenuta del supporto.



ETF/Mini Future
Il Trading System di Report Night rimane FLAT.
Rispondo a qualche mail ricevuta in settimana riassumendo che il movimento laterale dell'indice rende la vita difficile in generale a tutti i sistemi trend follower come il mio TS, in questa fase quindi qualche "ferita" è inevitabile ma la cosa fondamentale, oltre che economicamente anche psicologicamente, è avere "ferite lievi" rimediabili con i primi segnali positivi quindi rimaniamo fiduciosi in attesa di un nuovo segnale magari con un mercato più indirizzato a prendere una strada definita.

Unicredito
Il settore bancario è stato quello ha innescare la discesa di questa settimana ed è probabile che, se il mercato dovesse acquisire un trend ribassista, sarà quello più penalizzato. Tra i titoli bancari più a rischio il grafico di Unicredito evidenzia un titolo che al momento ha trovato supporto nella media mobile a 200g. Tale supporto è stato già rotto in intraday nella seduta di Venerdì disegnando un chiara candela di indecisione. Per avere un segnale tecnico ancora più evidente bisognerebbe attendere la rottura dei 2,05 in close ed è per questo che al momento lo segnalo solo come idea di trading, vista la natura prudente del portafoglio ufficiale. SHORT sotto i 2,09 con stop in close sopra i 2,1550 e take profit 1,9550. A presto



Posizioni Aperte Report Night



Scrivi allo Staff

 Subscribe in a reader

Commenti