Una mela al giorno... i PIVOT POINT

Questa sera vi propongo un ottimo post sui Pivot Point scritto dagli amici di Trading facile, prima però vi dò l'aggiornamento dell'operatività per domani del nostro TS:

ETF/Mini Future
Il Trading System di Report Night rimane FLAT
Buona lettura.

Un caloroso benvenuto a tutti i nuovi iscritti ai nostri FEED RSS; oggi vorrei parlare di alcuni livelli di prezzo particolarmente sensibili che possono influire con la nostra operatività: i cosiddetti Punti Pivot.

I Pivot sono dei particolari livelli di prezzo, calcolati mediante semplici formule matematiche che consentono di determinare dei possibili valori di supporto e resistenza per la seduta successiva.
I Pivot vengono maggiormente utilizzati dai trader che lavorano in intra-day sui derivati, che hanno necessità di cogliere in anticipo determinati livelli di prezzo in cui entrare o uscire nel corso della seduta. Questi punti vengono presi in considerazione per determinare la direzione primaria del mercato identificando i principali livelli di supporto (Pivot Low) e di resistenza (Pivot High).
I livelli dei Pivot vengono possono anche essere utilizzati per generare livelli validi in un'ottica settimanale o mensile anche ai singoli titoli azionari ed indici.

Il calcolo del pivot avviene nel seguente modo:

P = (Hvigilia + Lvigilia + Cvigilia)/3
R2= P + (Hvigilia - Lvigilia)
R1= 2 * P-Lvigilia
S1= 2 * P-Hvigilia
S2= P - (Hvigilia-Lvigilia)

H = massimo
L = minimo
C = chiusura
R2 et R1 resistenze
S1 e S2 supporti.





In questo modo si otterranno quattro livelli di prezzo che servono ognuno da resistenza o supporto a seconda di dove si sta movendo il mercato. Quando i prezzi giungono i livelli di Pivot , possono comportarsi sostanzialmente In 2 modi o cambiare trend o rompere la resistenza o il supporto.Un segnale operativo di acquisto si verificherà al superamento di R1 con obiettivo R2 oppure in caso di rimbalzo sul supporto S1 con obiettivo HP e cosi' via.

Una posizione ribassista si potrà invece assumere in caso di rottura del supporto S1 con obiettivo S2 e poi ancora in caso di rottura anche di S2 oppure in caso di rimbalzo su R1. L'area compresa tra S1 ed R1 indica una fase di congestione e la violazione dei livelli S2 ed R2 è indice che il mercato ha assunto una direzione ben precisa, ribassista o rialzista. Una pratica più rischiosa è operare su un mercato laterale , in cui i prezzi quasi molto probabilmente invertiranno la tendenza, acquistando su S2 e operare al ribasso vendendo Su R2 , senza aspettare conferma.


TradingFacile informa tutti i clienti che è ufficialmente operativo su mercato reale il TS EUR/USD realizzato in collaborazione con il ClubTradingForex.
Chiunque volesse provare il sistema è pregato di mandare una mail all'indirizzo: 


ClubTradingForex@hotmail.com


Tradingfacile
Systems for your Business
Web www.tradingfacile.net
Contact at: tradingfacile@libero.it

Commenti