3 settembre 2011

Analisi FTSE MIB Settimanale

Ancora una settimana difficile per il nostro indice, si infrange infatti il timido tentativo di rimbalzo contro la resistenza dei 15750 punti a causa delle forti tensioni che il mercato stà affrontando. I continui "ritocchi" alla manovra creano scompiglio e sul mercato Italiano il tema principale rimane il rendimento dei Btp con un decennale che Venerdì è salito di 12 punti base al 5,24% mentre quello del Bund Tedesco è sceso al 2,00% portando lo spread BTP/BUND a 327 punti base, il massimo da quando la Bce ha avviato il suo programma di acquisti dei titoli di Stato italiani. Nonostante il finale assai deprimente, per le Borse europee si è chiusa una settimana positiva, la seconda consecutiva. L'indice FtseMib di Milano ha guadagnato l'1,76% ma le perdite da inizio anno rimango ancora molto pesanti con un arretramento del -25,3%. Graficamente la candela disegnata dimostra già una debolezza del movimento rialzista partito con la candela disegnata la scorsa settimana ed evidenzia che il movimento potrebbe essere definito come il classico falso rimbalzo del "gatto morto". Operativamente confermo l'analisi della scorsa settimana con uno scenario di fondo ribassista e con l'indice ingabbiato nel range 14400/16000 punti con i 15000 a fare da spartiacque tra la parte alta e bassa del range il consiglio rimane quello di aspettare almeno un break out da tali valori prima di prendere nuove posizioni sul mercato. A presto.

Scrivi allo Staff

Subscribe in a reader

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting