1 novembre 2011

Conoscere il FOREX: appuntamenti macroeconomici della settimana 31/10 - 4/11

Inizia oggi una nuova settimana di contrattazioni FOREX: gli investitori si concentreranno sulla riunione  politica della Federal Reserve che si terrà mercoledì e venerdì, nel frattempo, i leader del G20 si incontreranno per il secondo vertice a Cannes. La risoluzione della crisi nella zona euro resta il principale focus su cui si concentraeranno i mercati.


Lunedì 31: il Canada diffonderà il suo rapporto mensile sul prodotto interno lordo (PIL), l’indicatore più importante della stato di salute dell’economia. Il paese renderà inoltre noti i dati ufficiali sull’inflazione di fabbrica e delle materie prime.
Gli Stati Uniti rilasceranno un report sull’attività manifatturiera nell’area di Chicago, primario indicatore della situazione economica. Dalla zona euro l’Eurostat diffonderà i dati relativi all’Indice dei Prezzi al Consumo (IPC) che misura i cambiamenti nei prezzi di beni e servizi dal punto di vista del consumatore. 






Martedì 1 Novembre: la Gran Bretagna diffonderà il dato sul Prodotto Interno Lordo (PIL), la misura più ampia di attività economica e un indicatore chiave dello stato di salute di un’economia. I cambiamenti percentuali trimestrali del PIL illustrano il tasso di crescita dell’economia nel suo insieme. Dagli Stati Uniti verrà reso noto il Manufacturing Index dell’Institute of Supply Management (ISM), che registra l’entità dell’attività manifatturiera rilevata nel mese precedente. Il dato è considerato molto importante ed è un misuratore economico affidabile. In Australia la Reserve Bank of Australia annuncerà la decisione sui tassi d’interesse a breve termine, che dipende sostanzialmente dalle prospettive di crescita e dall’inflazione. Il Market Economics rilascerà l’indice dei responsabili degli acquisti di servizi (Purchasing Managers’ Index) dell’Eurozona. Il dato fornisce un’indicazione sullo stato di salute del comparto manifatturiero e sulla crescita della produzione e misura il livello di attività dei responsabili degli acquisti.



Mercoledì 2: gli Stati Uniti rilasceranno i dati del settore privato sull’occupazione non agricola che registra i dati del governo aggiornati a due giorni, nonché un rapporto del governo sulle scorte di greggio.
Sempre Mercoledì la Federal Reserve annuncerà il suo tasso di interesse di riferimento. Gli investitori attendono la conferenza stampa del governatore della FED, Bernanke, da cui è possibile trarre segnali importanti circa la futura possibile direzione della politica monetaria.


Giovedì 3: i leader del G20 dei paesi industrializzati si incontreranno a Cannes per discutere temi economici globali, tra cui, in primis, la crisi finanziaria nella zona euro.
Gli Stati Uniti diffonderanno il rapporto settimanale sulle richieste di sussidio alla disoccupazione, nonché i dati ufficiali sugli ordinativi di fabbrica. Gli USA renderanno inoltre noti i dati preliminari sulla produttività non agricola e sul costo del lavoro, che rappresentano importanti indicatori inflazionistici. Inoltre l’Institute of Supply Management (ISM) diffonderà l’indice non manifatturiero (Non-Manufacturing Index, chiamato anche ISM Services) che registra l’entità dell’attività non manifatturiera riferita al mese precedente.


Venerdì 4: il Canada diffonderà i dati ufficiali sul cambiamento di occupazione e sul tasso di disoccupazione. Una percentuale elevata indica la debolezza del mercato della manodopera. Il paese rilascerà inoltre i dati del governo sulle licenze edilizie e una relazione sull’attività manifatturiera. Gli Stati Uniti concluderanno la settimana con l’atteso report sull’occupazione non agricola, oltre ai dati ufficiali sul tasso di disoccupazione e sulla retribuzione media oraria.







________________________________________________________
TradingFacile Systems For Your Business
Forex: www.ClubTradingForex.com
Futures: www.TradingFacile.net
Mail: info@tradingfacile.net
______

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting