Yen, pericolo esportazioni

Il rischio di avere un cambio non consono alle esigenze di mercato (per quanto riguarda l’import/export) è bene evitarlo in momenti di grande tensione come questo; già la Svizzera ha dato prova di cosa vuol dire agire tempestivamente per giocare d’anticipo sul mercato dei cambi tutelando la propria moneta, ed ora tocca al Giappone anche se non è la prima volta.


Nella notte del 30 Ottobre l’intervento deciso sullo Yen ha avuto conseguenze importantissime visto che sconvolge la tendenza in corso che era decisamente ribassista e riporta il grafico in una condizione di indecisione. Dal livello di 75.50 il cambio è arrivato immediatamente a 79.45 dove ha disegnato un doppio massimo da cui poi è sceso fino al 61% del range di salita, andando a consolidare il provvedimento Giapponese aprendo nuovi possibili sviluppi.










Anche se è difficile vedere nel brevissimo il cambio nuovamente sotto a 77.20, non è impossibile finchè non verrà recuperato il livello statico a 78.45, prima resistenza che consoliderà il rialzo avuto ed aprirà le porte per il futuro del cross verso quota 80 su cui molti istituzionali sembrano già aver puntato gli occhi restando però alla finestra in attesa di sviluppi.


Usd/Jpy è quindi il protagonista della settimana anche dopo luna prima euforia iniziale i volumi si sono appiattiti; bisognerà aspettare qualche giorno per valutare la situazione di breve e cercare altre occasioni, mentre le SuperTrend troveranno stabilità ed il Laguerre scaricherà l’ipercomprato.


Intanto la reazione immediata su Euro/Dollaro è esattamente quella che ci si aspetta in queste occasioni; la discesa è arrivata precisamente in sintonia con il rialzo di Usd/Jpy anche se ovviamente il range è stato decisamente più ridotto e non ha compromesso il quadro tecnico, che vede il cambio ancora in una posizione di forza derivata direttamente dal rialzo di Giovedì scorso consolidato poi Venerdì.





________________________________________________________


TradingFacile Systems For Your Business
Forex: www.ClubTradingForex.com
Futures: www.TradingFacile.net
Mail: info@tradingfacile.net
______

Commenti