Analisi Settimanale FTSE MIB

Si chiude praticamente in pari, con il FTSE MIB che registra un +0,05%, una settimana ricca di volatilità. In particolare la seduta pesantissima di Giovedì è stata in parte mitigata dall'ottimo rialzo di Venerdì e l'indice da inizio anno rimane con un pesante ribasso del 23%. E' chiaro che i mercati stanno vivendo di politica e i repentini cambi direzionali derivano in particolare dai negoziati che si stanno giocando a Bruxelles. Segnerà sicuramente il prossimo futuro l'accordo raggiunto dai paesi membri Giovedì notte, prevede una riforma del trattato costitutivo e introduce norme più severe e restrittive in materia di politica fiscale e di rispetto dei limiti al disavanzo pubblico. Da notare che l'unico paese dell'area che si è rifiutato di sottoscrivere l'accordo è stata la Gran Bretagna che quindi decide di correre da sola, personalmente penso sia una scelta che pagherà nell'immediato ma poco lungimirante per il futuro. Graficamente l'indice in settimana ha rischiato il crollo tornando nuovamente nella parte bassa dell'ampio range segnalato tra i 14600/16600 punti, l'ottimo recupero di Venerdì e la chiusura sopra i 15400 punti danno una boccata di ossigeno momentane. A poche settimane alla chiusura dell'anno, statisticamente periodo favorevole ai rialzi, rimango fedele all'analisi di settimana scorsa pensando che una eventuale rottura dei 16100 prima e un superamento di area 16600 punti, potrebbero essere il segnale per assistere ad un potenziale piccolo rally di fine anno con un recupero sino ai 17600 punti. A presto.
Scrivi allo Staff

Subscribe in a reader

Commenti