EUR/USD La volatilità continua a scendere


EUR/USD poco mosso Lunedi, ma la tendenza di breve termine rimane negativa. 

La volatilità continua a scendere. Praticamente invariato ieri l’EUR/USD che ha guadagnato solo lo 0,16%, e archivia il secondo movimento piú piccolo dalla nascita della moneta unica, se escludiamo il giorno di Capodanno (il record della seduta con la più piccola variazione resta comunque al mese di aprile). Ma non è stato solamente l’euro a rimanere al palo.

Ci aspettiamo che il cambio possa raggiungere il supporto a 1.3400 (S2), dove con una rottura decisiva i prezzi potrebbero raggiungere il supporto a 1.3350. La struttura dei prezzi rimane massimi e minimi decrescenti con prezzi sotto le medie mobili e questo mantiene il trend di breve termine al ribasso. Tuttavia, notiamo la divergenza positiva tra il cambio e i nostri indicatori di momentum, ci indicano che la tendenza al ribasso ha perso leggermente forza. Il risultato, è la continuazione del rimbalzo prima di rivedere i venditori riprendere il controllo. Sul grafico giornaliero, la media mobile a 50 giorni si trova sotto la media a 200 giorni, aggiungendo peso al quadro negativo di EUR/USD. 

·        Supporto: 1,3425 (S1), 1.3400 (S2), 1,3350 (S3)
·        Resistenza: 1,3445 (R1), 1,3485 (R2), 1,3500 (R3)




Andrea Martella | Senior Account Manager
t  +357 25027797 | m  +357 96353600 | e  
AMartella@IronFX.com
IronFX Global Limited
t
  +357 25027000 | f  +357 25027001 | w  www.IronFX.com


Commenti