18 giugno 2015

Analisi Forex Intraday

• Il dollaro è in ribasso contro quasi tutte le grandi valute durante la sessione giornaliera di Giovedì, dovuto alle decisioni del FOMC di ieri sera. Il biglietto verde ha avuto un rialzo solo contro il NOK.

• La Banca Centrale Svizzera ha lasciato i tassi invariati, come previsto, al fine di contribuire all’indebolimento del CHF nel tempo. Nella conferenza stampa, successiva alla decisione, il Presidente Jordan ha ripetuto che la Banca rimarrà attiva sul mercato, al fine di prevenire eventuali rafforzamenti del Franco svizzero. Nonostante ciò, i tassi invariati hanno deluso una parte del mercato e il CHF si è apprezzato sulla notizia.

• D’altra parte, la Banca Centrale Norvegese ha tagliato il tasso di riferimento all’1%, in linea con il consenso del mercato, di 25 punti base. Nella dichiarazione seguente alla decisione, la Banca ha stabilito che l’attuale valutazione delle prospettive per l’economia suggerisce ulteriori riduzioni del tasso nei prossimi mesi. Detto ciò il NOK potrebbe deprezzarsi ancora.

• Le vendite al dettaglio UK hanno battuto le attese, crescendo dello 0.2% su base mensile a maggio dal +0.8% di Aprile. Il basso tasso di disoccupazione con l’aumento dei salari sostengono tale aumento che supporta la ripresa UK. Questo suggerisce un forte impulso della crescita nel secondo trimestre e il GBP potrebbe rafforzarsi ulteriormente se i dati continueranno a sorprendere in modo positivo.

• USD/NOK risulta in rialzo durante l’odierna sessione europea, a seguito delle decisioni della Banca Norvegese. La coppia è arrivata vicino il supporto di 7.5800 (S2) ed è rimbalzato arrivando a toccare la resistenza posta a 7.7200 (R1). USD/NOK si trova all’interno di una formazione tecnica chiamata “cuneo” e una rottura della banda superiore di tale pattern potrebbe portare il prezzo verso la resistenza posta a quota 7.8000 (R2). Una rottura di tale livello potrebbe far estendere il rialzo della coppia fino ad arrivare alla successiva resistenza posta a 7.8700 (R3).

I nostri studi sul momentum suggeriscono un possibile aumento del seguente cross valutario. L’RSI rimbalza dal suo valore di 30 e tende ad aumentare, mentre l’MACD, nonostante negativo, ha rimbalzato e potrebbe portarsi presto sopra la sua trigger line. Per quanto riguarda la tendenza di lungo termine, il rimbalzo dalla media mobile a 200 periodi avvenuto il 18 di Maggio, suggerisce che il cuneo potrebbe essere solo una pausa correttiva e che il trend rialzista potrebbe presto riprendere.




• Supporto: 7.6450 (S1), 7.5800 (S2), 7.5000 (S3)
• Resistenza: 7.7200 (R1) 7.8000 (R2), 7.8700 (R3)
Analisi Offerta da IRONFX

Per ogni tipo di consulenza potete contattare il numero 393/0974886


TradingFacile Systems For Your Business  - Ascoli Piceno  - Mail: Info@TradingFacile.net


0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting