12 gennaio 2016

Petrolio ancora al ribasso, è ora di accumulare

Le quotazioni del petrolio così come quelle dell'oro possono sicuramente essere usate come indicatori della economia mondiale, tipicamente in momenti positivi l'oro ritraccia e il petrolio sale viceversa nei momenti "orso" l'oro sale e il petrolio scende. 

In questo inizio anno le Borse mondiali hanno oggettivamente perso molto terreno e il Petrolio con esse, il grafico merita di essere visto con più attenzione per capire a che punto sono le quotazioni del greggio.

Allego un grafico storico a candele settimanali, la notizia è che si può chiaramente notare come la perdita di area 37$ sia pericolosa e potrebbe far scendere le quotazioni sino in area 20/24$.
Allargando l'analisi temporale siamo in pratica tornati alle quotazione di Luglio 2004, ritoccate con un doppio minimo a Febbraio 2009. 

Da un punto di vista analitico è evidente che il petrolio mondiale sia diminuito da Luglio 2004 e che non ci sia stata ancora una rivoluzione industriale verso energie pulite tale da diminuire la richiesta mondiale di petrolio, altrimenti i problemi climatici di questi tempi non ci sarebbero,

Quindi che fare ?? Io rimango convinto che la quotazione fisiologica del petrolio sia corretta in area 60/80$ ed è per questo che sono convinto che sia un buon momento per iniziare ad accumulare magari con un ETC come il DBLCI-OY Brent Crude Oil Eur hedged-DB - XETC - AFF codice ISIN DE000A1AQGX1. Personalmente accumulerò in questo periodo vendendo quando le quotazioni del greggio torneranno sui 70$.

Buon trading e a presto.


Scrivi a staff@reportnight.com
Subscribe in a reader

1 commenti:

Staff Report Night ha detto...

Alcune persone mi hanno chiesto quando le quotazioni saliranno, premesso che non ho la sfera di cristallo l'accumulo suggerito è da intendersi nel lungo periodo (1-3 anni) meglio facendo piccoli acquisti mensili, però sono convinto che le quotazioni torneranno a salire.

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting