17 ottobre 2016

[ VideoAnalisi ] Dax e bassa volatilità, che fare?

Settimana contrastata per il principale listino tedesco chiusa con un +0,35%. Ormai da oltre due mesi il Dax si sta muovendo all'interno di un trading range di ampiezza di poco superiore ai 600 punti, precisamente tra quota 10.200 e 10.800 punti.


Osservando il time frame daily emerge la tendenza prevalente del prezzo a transitare verso la parte alta di questo canale, al di sopra di quota 10.500 punti, sottolineando il fatto che i tentativi di andare a testare i livelli posti nella parte bassa del canale fin qui effettuati sono stati sempre efficacemente contrastati. A livello di acquisti non abbiamo ancora veri e propri segnali operativi, almeno fino a che non vedremo il prezzo superare quota 10.700 punti; a tal fine potrebbe essere decisiva la riunione della BCE di giovedì 20 ottobre, nella quale il presidente Draghi potrebbe decidere di adottare ulteriori misure in tema di Quantitative Easing, influenzando i mercati.

Fino a quel momento proprio in virtù della tendenza del prezzo a respingere gli attacchi verso i supporti, l'idea potrebbe essere quella di acquistare proprio i livelli di supporto intraday a quota 10.550, 10.500 e 10.450 punti, con target veloci di 50-80 punti e stop Loss posizionati poco al di sotto dei livelli di entrata.



Analisi, studio e grafici a cura di Filippo Giannini - www.TradingFacile.eu info@tradingfacile.net

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting