14 novembre 2016

[ Video analisi ] Piazza Affari e la volontà di consolidare nel breve

Il Ftse Mib ha archiviato la turbolenta settimana appena trascorsa con un rialzo di circa 300 punti.

In realtà i movimenti intraday sono stati molto più marcati, con l'apertura in gap down di mercoledì 8 novembre, conseguente allo shock per la vittoria di Donald Trump, a quota 16.180 punti, livello dal quale è di seguito partita un’ondata di acquisti che hanno spinto l'indice fino a 17.100 punti. 



Come peraltro preannunciato nel corso delle precedenti analisi, su tale livello il prezzo ha incontrato resistenza, correggendo fino a i livelli attuali a 16.775 punti; a seguito del ritracciamento il prezzo è entrato ora in una spirale di contrazione del range, andando a formare un triangolo con la base appiattita. 

Osservando il Future con scadenza Dicembre 2016 su un time frame a 15 minuti notiamo come l'area intorno a quota 16.660 sia stata respinta dal mercato più volte nel corso delle ultime sedute, a dimostrazione del fatto che ci troviamo su un livello piuttosto sentito da parte degli operatori.

Come operatività intraday, a meno di forti gap in apertura, l'impostazione resta per ora rialzista e saremo pronti ad entrare long al superamento di quota 16.840 punti, con un primo target posto a 16.900 e di seguito 17.000-17.100 punti, senza dimenticarci di menzionare livelli più estremi come 17.200 e 17.380 punti. Se la fase di ritracciamento dovesse perdurare, resteremo in attesa fino al superamento di quota 16.000, dopodiché potremmo operare con veloci operazioni in vendita con target stretti quale 16.500, 16.420 e 16.325 punti. 



Analisi, studio e grafici a cura di Filippo Giannini - www.TradingFacile.eu info@tradingfacile.net

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting