25 maggio 2017

[Video analisi] Analisi operativa sul cross euro-dollaro

Ultime sessioni particolarmente positive per l’euro, in recupero da quota 1.10 ad 1.12 in un arco temporale di 5 giornate di trading. Dopo la repentina salita fino ai massimi di 1.1270, in area 1.1250 abbiamo osservato la formazione di un pattern di tipo bearish engulfing, purchè imperfetto, di implicazione potenzialmente ribassista. 


In ottica intraday va monitorato il livello posto a quota 1.1165, pivot point e spartiacque tra una ripresa del trend rialzista o innesco di un’eventuale ulteriore correzione al ribasso.

Se è vero infatti che il modello engulfing, unito alla resistenza offerta in passato da 1.1250, incluso lo spike del 9 novembre 2016 che si era fermato poco più in alto, può essere visto come segnale di correzione al ribasso per l’euro, è altrettanto vero che in questi casi il momentum rialzista particolarmente favorevole potrebbe proiettare la divisa europea almeno fino a quota 1.1330; a tal proposito una rottura dei massimi a 1,1270 decreterebbe l'invalidazione del modello bearsi engulfing.

Qualora il mercato dovesse invece rompere con decisione area 1.1165, potrebbe esservi occasione favorevole per operare dal lato short, con orizzonte limitato sia in termini di tempo che di prezzo e obiettivo a 1.1070 e in estensione 1.10. In area 1.10 (61,8% del range di Fibonacci di breve periodo) il mercato potrebbe trovare supporto e quindi potenziali pattern per entrate long in accordo con la ripresa del trend rialzista. 



Analisi, studio e grafici a cura di Filippo Giannini – www.TradingFacile.eu info@tradingfacile.net

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting