18 ottobre 2017

Il punto sui principali mercati dopo le parole di Mario Draghi

Il presidente della BCE Mario Draghi questa mattina è intervenuto a Francoforte, facendo il punto della situazione sulle riforme strutturali dell’Euro zona. 


Secondo Draghi, anche le agevolazioni fiscali rafforzano l’efficacia delle riforme strutturali. L’esempio calzante è stata la riforma del jobs act attuata in italia nel 2015, che ha fatto aumentare il livello d’occupazione di quasi mezzo milione di persone.

Ha poi sottolineato che le sole economie flessibili sono in grado di far fronte, in maniera piuttosto sostenuta, alla crisi e di uscirne senza troppe difficoltà. Inoltre le riforme per essere efficaci devono tener conto di equità ed efficienza.

Dopo il discorso di draghi l’euro ha perso immediatamente terreno, cedendo in questo momento lo 0.2% nei confronti del dollaro a quota 1.1740.

n settimana sono anche attese nuove notizie sul fronte Catalano, la rivendicazione d’indipendenza della Catalogna dalla Spagna incombe e si dovrà presto decidere il futuro del paese.

Per ciò che riguarda le aspettative nei confronti del dollaro, gli operatori continuano a speculare su chi sarà il prossimo presidente della Federal Reserve; la scelta di Donald Trump sarà svelata il 3 novembre, prima di partire per un viaggio di 11 giorni in Asia e Hawaii.

Dopo le parole di martedì dei responsabili politici della Bank of England, tra cui il governatore Mark Carney, gli investitori hanno messo in discussione l'impegno della stessa di aumentare i tassi di interesse; la sterlina si è mossa in calo nelle ultime sessioni ed è scambiata in questo momento in area 1.3170 contro il dollaro, cedendo da inizio settimana lo 0.9%.

Il prezzo del petrolio è invece in risalita, attestandosi sui massimi delle ultime 3 settimane, in area 52 dollari al barile; oggi alle 16.30 sono attesi i dati sulle scorte di greggio.

Di seguito i prossimi eventi più importanti della settimana:

• Il presidente della Fed di New York Bill Dudley e il presidente della Fed dei Dallas, Robert Kaplan, parleranno questo pomeriggio.

• Giovedì la Cina pubblica i dati sul PIL, la produzione industriale e le vendite al dettaglio; nello stesso giorno l’Australia pubblicherà i dati sull’occupazione.

• Per venerdì sono attesi i dati canadesi sull’inflazione.

• Sabato la presidente della Fed Yellen parlerà a Washington all’Herbert Stein Memorial Lecture.

Filippo Giannini - Tradingfacile.eu

0 commenti:

Twitter Delicious Facebook Digg RSS Favorites More

 
Cheap Web Hosting