Si chiude il primo semestre del 2018: il punto su Piazza Affari




La borsa di Milano ha chiuso in sostanziale parità il primo semestre del 2018 nonostante a fine Aprile avesse mostrato un saldo positivo del 10%.

Gli ampi guadagni sono stati assorbiti prima dalle incertezze legate alla formazione del nuovo governo, poi dalle tensioni geopolitiche sul commercio mondiale ed infine dagli scontri all’interno dell’Ue sulla questione dei migranti.

Cosa attendersi per la seconda parte dell’anno?

A questo punto bisogna chiedersi se le incertezze e le paure del primo semestre dell'anno diventino cambiamenti concreti del contesto macroeconomico del secondo; se così fosse gli orsi potrebbero prendere i sopravvento sui tori.

La volatilità dei mercati è in ampia crescita come mostra l’Indice VIX di Cboe, ciò significa maggiore incertezza e un crescente rischio del mercato. Da gennaio l’indice VIX è cresciuto del 60%.
Il nuovo semestre inizia male per il Ftse Mib, al momento della scrittura l’indice italiano cede quasi il 2%; a pesare sono la crisi politica in Germania, con il ministro dell'Interno pronto a dimettersi, e le incertezze legate alle tensioni commerciali, l'avvio dei dazi Usa contro la Cina è previsto per il 6 luglio.

I migliori titoli di Piazza Affari nel primo semestre del 2018

Nella borsa di Milano, i titoli che hanno ottenuto i migliori rendimenti in questo primo semestre del 2018 sono stati:
  • ·         Borgosesia R.  +225%;
  • ·         Eurotech  +89,3%
  • ·         Fiera Milano (Fimi) +82.2%
  • ·         Reno de medici +72.39%
  • ·         Snai +54,64%
  • ·         Pininfarina 50.44%
  • ·         Moncler 43%


Peggiori titoli di Piazza Affari nel primo trimestre del 2018

I titoli che hanno ottenuto le peggiori performances in questo primo semestre del 2018 sono stati:
  • ·         Gedi gruppo editoriale -70.27%
  • ·         Panariagroup  -69.67%
  • ·         Ovs -60.57%
  • ·         Gruppo waste Italia -50%
  • ·         Mondo TV -50%
  • ·         Credito Valtellinese -47%
  • ·         Giglio Group -47%

Scritto da: Alessio Moretti

Commenti