Le criptovalute tentano il recupero, bitcoin oltre i 7.500$



Tutte le principali criptovalute sono balzate in avanti nel tardo pomeriggio di ieri, con il bitcoin che ha toccato un massimo di 7.462$; la regina delle crypto ha continuato l’ascesa in questa mattinata, superando quota 7.500$ per la prima volta dal 9 giugno. 

Il Bitcoin sembra finalmente essersi scrollato di dosso le preoccupazioni sulla sicurezza e sulle normative che lo hanno tormentato per gran parte di quest'anno; in meno di 24 ore è salito del 10%, incrementando il suo valore di oltre 600$.

A cosa è dovuto l’improvviso rialzo?

La ripresa del mercato delle criptovalute è stata alimentata dal crescente interesse di aziende e istituzioni per la tecnologia blockchain.

Dai grandi hedge fund ai giganti della tecnologia, stiamo assistendo ad un aumento di comunicati ufficiali e rumors di mercato per annunciare la volontà dei grandi player di entrare nell’universo criptovalute per studiarne la tecnologia sottostante.

Ad esmpio BlackRock, il più grande gestore patrimoniale del mondo, ha creato un gruppo di lavoro per studiare le potenzialità e le opportunità legate al mercato delle criptovalute.

IBM ha stipulato un accordo di partnership con la startup fintech Stronghold per sviluppare la criptovaluta "Stronghold USD", ancorata al dollaro USA. Il gigante della tecnologia studierà la valuta virtuale per comprendere e sviluppare al meglio la tecnologia sottostante, al fine di studiare nuovi possibili utilizzi nel mondo bancario e finanziario.

Anche la nomina di David Solomon a nuovo CEO di Goldman Sachs ha fornito spinta al nuovo rally del mercato delle criptovalute. David Solomon è conosciuto per essere un forte sostenitore delle valute virtuali, dichiarando non più tardi di un mese fa che “la banca americana deve evolvere il proprio business e adattarsi al nuovo mercato delle criptovalute, al fine di soddisfare al meglio le richieste dei propri clienti”.

Commenti