Dax, c’è ancora spazio di recupero?

Il Dax future con scadenza settembre 2018 arriva alla scadenza tecnica odierna con un bilancio settimanale che segna la momento +1.8%, a 12.353 punti.

In analogia alle considerazioni espresse settimana scorsa per il Ftse Mib, anche il Dax sta mostrando un proseguo della direzionalità al rialzo in vista della scadenza tecnica; infatti in tali casi il mercato esibisce comportamento ricorrente nel cercare di “stressare” le mani più deboli posizionate contro trend, esacerbando in questo caso il rally di mercato seguito ad una fase di debolezza che aveva visto il mercato spingersi fin quasi al test dei minimi annuali.

Da Lunedì, o meglio ancora dal pomeriggio di oggi, con il contratto future in scadenza alle 13, potremmo assistere ad un cambio di scenario, magari privo degli acquisti forzati intraday mostrati fin’ora.

A livello grafico su time frame giornaliero notiamo inoltre come il mercato stia per raggiungere un’area piuttosto sensibile tra 12.400 e 12.500 punti; tale range ha fornito il punto di innesco del precedente impulso al ribasso e si trova inoltre posizionata ora sulla resistenza dinamica fornita dalla trendline congiungente i massimi di breve periodo.

Su tali livelli sono attese quindi nuove vendite che potrebbero fornire occasione per una ripresa del movimento correttivo che potrebbe estendersi nel breve fino ad area 11.500-11.300 punti, passando per un test dei minimi annuali ad 11.700 punti.

Soltanto un ritorno al di sopra del pivot point a 12.600 punti, sostenuto in chiusura, invertirebbe la tendenza attuale.


Commenti