Bitcoin, un mercoledì da leoni +10,3%

Dopo le difficoltà dell’ultimo mese, nella giornata di ieri Bitcoin (BTC) ha stupito tutti mettendo a segno un rialzo superiore al 10%; per un attimo sono tornati nella mente degli investitori i mirabolanti rally a cui la criptovaluta ci aveva abituato nel 2017.

Nell’ultimo mese il valore della regina delle criptovalute è diminuito di circa il 40%, raggiungendo un nuovo livello minimo annuale a 3.657 dollari nella giornata di domenica.

Bitcoin si è riportato ora al di sopra dei 4.000 dollari e nella seduta odierna continua a scambiare in territorio positivo.

Ieri le contrattazioni si sono aperte a 3.883,4 e chiuse a 4.305 dollari, +10,32% (quotazioni di Bitfinex).

Il quadro tecnico rimane debole e la strada è ancora in salita, con i compratori che attendono ulteriori segnali di fiducia per entrate a mercato; i prossimi livelli chiave da monitorare sono a 4.900, 5.750 e 6.200 dollari.

Segnali confortanti arrivano invece da New York, dove il Nasdaq ha riferito che sta collaborando con VanEck per implementare i futures di bitcoin già dal primo trimestre del nuovo anno.

I futures del Nasdaq si aggiungeranno quindi a quelli già presenti di CBOE e CME.

Commenti